Menu

Banche sempre più social in Italia: la classifica degli istituti

Social

Banche sempre più social in Italia: la classifica degli istituti

Banche sempre più social in Italia: la classifica degli istituti

I social media sono sempre più uno strumento utile a qualsiasi brand… fino ad arrivare alle banche! In “Banche e social media”, una recente indagine dell’ABI (Associazione Bancaria Italiana), emerge infatti che il 90% delle banche è presente sui social media, utilizzati non solo come canale di comunicazione dei servizi, ma come opportunità di contatto, coinvolgimento e fidelizzazione degli utenti. Le piattaforme più utilizzate sono Facebook, Twitter, Youtube e LinkedIn, ma le sempre più fondamentali necessità di uno scambio più “personale” hanno imposto ad alcune realtà un ulteriore investimento: il 55% delle banche usa anche le applicazioni di messaggistica istantanea quali Facebook messenger, Whatsapp, Skype e Telegram.

Insomma, i social media – complici le sempre più integrate funzioni e applicazioni – rimangono ancora un ottimo investimento in ottica di brand awareness ed engagement, oltre che essere un buon primo centro di customer care e contatto. A tal proposito anche una l’ultima analisi svolta da Blogmeter certifica che Facebook si attesta come il canale più utilizzato dagli istituti bancari e anche il più efficace in termini di coinvolgimento degli utenti.

Facebook, primo social per le banche

Il primo posto lo conquista la pagina di BPER Banca, seconda tra l’altro per numero di nuovi fan: l’istituto bancario, che il 9 settembre ha festeggiato i 100 mila fan, coinvolge gli utenti con la condivisione di numerosi consigli e di offerte promozionali e corona così un periodo di intensa attività di comunicazione sui canali digitali e social. Segue Intesa San Paolo che appassiona  gli utenti con una comunicazione più trasversale alternando a contenuti di promozione dei propri prodotti e servizi, post dedicati alle iniziative di cui è partner, come ad esempio il programma X Factor. Segue la stessa direzione CheBanca!, che si posiziona al terzo posto per engagement grazie soprattutto al progetto #OLTRE lanciato per i Giochi Paralimpici di Rio 2016 in partnership con altri istituti bancari. La quarta banca più engaging su Facebook è una nativa digitale: si tratta di BCC For Web che punta su uno stile comunicativo leggero ed empatico. Chiude la top 5 dell’engagement ING Direct che posta una media di 2 contenuti al giorno e il suo hashtag distintivo è #VoceArancio. Per quanto riguarda la capacità di coinvolgere la propria community, la pagina Facebook più performante in assoluto è Credem Banca, con post e status improntati principalmente sulla promozione dei prodotti e dei servizi offerti. Completano la classifica dei new fan UniCredit e UBI Banca.

Twitter, sempre più interazioni

La classifica di Twitter che considera il numero di interazioni si apre con Banca Popolare Etica, profilo che non emerge tuttavia nella Top 5 per nuovi follower: temi come il sostegno alla campagna #unsaccogiusto di Legambiente e la promozione del progetto @sacchetico hanno coinvolto e appassionato gli utenti di Twitter, regalando alla banca moltissime interazioni. Emerge anche su Twitter Intesa San Paolo, seconda per engagement e quinta per nuovi follower, mentre al terzo posto per entrambe le metriche troviamo CheBanca!, che ha fatto il pieno di interazioni e new follower con la partecipazione alla Social Media Week di Roma. Nella Top 5 si piazza inoltre Banca Ifis, particolarmente attiva durante la quinta edizione dell’international #nplmeeting 2016. Ottime performance su Twitter anche per Unicredit, che risulta il profilo che ha accresciuto maggiormente la propria community: in particolare, è l’iniziativa #UniCreditTour che ha permesso all’istituto bancario di ottenere un grande successo su Twitter. Il secondo profilo che si è aggiudicato più nuovi follower a settembre è Deutsche Bank. In classifica anche l’ufficio stampa della Banca d’Italia.

Il futuro online degli istituti bancari

Come agenzia, LOstudio si è occupata del nuovo design del sito di Unipol Banca, un’operazione che ha visto come fil rouge una nuova organizzazione dei contenuti e una user experience centrata sul consumatore finale. E non è stato un caso: nel prossimo futuro pare che le banche stiano già lavorando all’innovazione dei propri linguaggi comunicativi, pensando a giochi educativi, concorsi e sondaggi (64% delle banche già li realizza o ha in programma di realizzarli) finalizzati ad accrescere la cultura finanziaria.

classifica_banche_social

ARTICOLI CORRELATI

C.P. Company e l’iconica Google Jacket: your #eyesonthecity C.P. Company e l’iconica Google Jacket: your #eyesonthecity La Google jacket, la giacca con le le...
Social Media Trends 2017: conferme e novità Social Media trends 2017, ovvero: quali saranno le tendenze social per l'anno che sta arrivando? C'è...
eCommerce su Instagram: in arrivo la nuova funzione I dati parlano chiaro: l'eCommerce è sempre in crescita in Italia e nel Resto del mondo. Sempre più ...
Loading Facebook Comments ...
0 Comments Leave a reply

    Leave a comment

    Your comment(click button to send)

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    This is a unique website which will require a more modern browser to work!

    Please upgrade today!